Casilina News
Tailorsan
Cultura

Roma Capitale e Festival Sviluppo Sostenibile 2019

Festival Sviluppo Sostenibile 2019

Anche quest’anno si sta svolgendo il Festival dello Sviluppo Sostenibile, 17 giorni di iniziative in tutta Italia per sensibilizzare e mobilitare la cittadinanza su cultura e progetti di sviluppo sostenibile. Nell’ambito delle attività proposte da Roma Capitale, l’Assessorato alla Persona di Roma Capitale ha promosso un seminario su refezione scolastica e un Hackaton su responsabilità sociale di impresa e volontariato.

Venerdì 31 maggio alla Casa della Città si è dibattuto di nuovi modelli d’azione rispetto alle mense scolastiche romane, dieta mediterranea, impatto della refezione scolastica ed è stato presentato il PAESC (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima di Roma Capitale). Presenti anche con esperti del settore le Università di Tor Vergata e Roma Tre e l’Istituto di Ricerca CREA.

Così Roma Capitale esprime la volontà di attuare scelte a tutela di uno sviluppo sostenibile, in linea con la delibera di Assemblea Capitolina del 2017 e la direttiva dell’Assessorato sull’affidamento del servizio di refezione scolastica. Quest’ultima toccò già il tema della qualità dei cibi per i bambini, della loro provenienza (biologica, allevamenti a terra, prodotti delle zone terremotate, commercio equo e solidale), dei controlli sul gestore del servizio e sulla filiera produttiva, oltre che la tutela dei lavoratori e delle lavoratrici coinvolti.

Il secondo evento si svolgerà il 4 e 5 giugno presso la sede di viale Romania dell’Università LUISS e prevede una “due giorni” di interazione serrata tra attori appositamente invitati: esponenti del Terzo Settore, del mondo istituzionale ed imprese. Scopo: dar vita apartnership “imprese-associazioni”, individuando nuove possibilità di inserimento lavorativo per i soggetti più fragili.

Si darà spazio al tema della responsabilità sociale d’impresa. “Il tema si inserisce nelle aree di obiettivo indicate nel Festival dello Sviluppo sostenibile 2019”, dichiara l’Assessora Laura Baldassarre. “L’11° “goal”, “Città e comunità sostenibili” riguarda l’inclusività, la sicurezza, l’umanità oltre che la sostenibilità delle aree urbane. Nel 2018 alcuni eventi hanno, ad esempio, evidenziato la necessità di coinvolgere investitori, sviluppatori e utilizzatori del mercato immobiliare. Oggi a Roma con la collaborazione di un’importante istituzione universitaria, coinvolgiamo le imprese e le organizzazioni no profit con le quali collaboriamo. Vogliamo individuare percorsi sinergici che non trascurino opzioni etiche per rafforzare tutte le possibili collaborazioni al fine di attuare sul territorio romano gli impegni sottoscritti dall’Italia a livello internazionale sullo sviluppo sostenibile. E’ questa la declinazione indispensabile impressa a entrambe le tematiche degli incontri”.

Organizzato dall’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS, cui la Giunta capitolina ha aderito nel 2018 contribuendo con un importo annuale di 500 euro a sostegno dei suoi obiettivi), il Festival si inserisce nei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda 2030 ONU. Tra questi povertà e disuguaglianze; parità di genere; qualità dell’ambiente; salute e alimentazione. A favore di dialogo e condivisione di buone pratiche nei settori.

Scrivi un Commento

3 × 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy