Casilina News
Cronaca

Incidente SR 155 Alatri al km. 12+800, la strada era stata segnalata più volte come pericolosa

Velletri incidente SS7 Appia Vecchia La Faiola oggi 10 settembre 2020

Dopo l’incidente avvenuto nella giornata di lunedì 27 maggio 2019 sulla SR155, al km. 12+800, nel Comune di Alatri, è tornato d’attualità il problema legato alle condizioni della strada in quella frazione della Ciociaria.

L’ultimo incidente

Nello specifico, l’incidente è avvenuto a un autista di una Fiat grigia. Quest’ultimo, per cause ancora da appurare, ha perso il controllo della vettura ribaltandosi a lato della strada. Nel sinistro è rimasto un 60enne, per fortuna sembra lievemente. Probabile che a condizionare la perdita di controllo dell’auto sia stato anche l’asfalto, reso viscido dalle recenti piogge. A ogni modo, Polizia Locale e Carabinieri hanno eseguito i rilievi di rito per ricostruire le esatte dinamiche.

Le segnalazioni di Legambiente e Cittadinanzattiva

In seguito all’incidente, la pagina Facebook di Legambiente Fiuggi ha fatto presente come avesse già segnalato la pericolosità di quella zona a causa del manto stradale. Hanno spiegato di aver segnalato a più riprese il problema, ma di aver ricevuto sempre risposte quali “Non è di nostra competenza”. La richiesta da parte dell’ente è quella di fresare i 50 metri del manto stradale.

E torna d’attualità anche un’altra segnalazione fatta agli enti preposti da parte di Cittadinanzattiva. Nella missiva, con data 8 febbraio 2018, si riporta il seguente stralcio di testo:

La presente per segnalare che la sede stradale S.S. 155 all’altezza del km. 12+800 è di estrema pericolosità, in quanto il manto stradale “provvisorio” ormai da anni è sconnesso e risulta essere scivoloso in modo particolare durante le piogge e maggiormente nella direzione di percorrenza per Frosinone. Oltre alle problematiche che si possano immaginare per gli incidenti di questa natura, si vuole anche specificare che gli stessi si verificano in modo ripetuto nel tempo, in corrispondenza di tre passi carrabili, rendendo ancor più pericoloso il tratto interessato, ai residenti. Inoltre si vuole comunicare che proprio in virtù della non ultimazione dei lavori di messa in sicurezza, lo stesso tratto di strada è carente di idonea segnaletica, al fine di ottenere un idoneo rallentamento. Si fa presente che l’attuale limite presente è di 70 Km/h, oltre a risultare impegnativo per una guida in condizioni stradali ottimali, resta comunque un limite troppo veloce proprio in
funzione della presenza dei 3 accessi carrabili situati in corrispondenza della curva. Gentilmente si chiede un celere intervento di sopralluogo al fine di accertare la veridicità di quanto sopra descritto e di valutare le azioni da effettuarsi finalizzate alla prevenzione degli attuali pericoli che potrebbero avere effetti anche mortali.

Ci saranno novità?

Dopo aver dato voce alle segnalazioni di Legambiente e Cittadinanzattiva, auspichiamo che qualcuno prenda visione delle loro richieste e verifichi se il tratto sia effettivamente pericoloso e, se appurato che così è, si faccia qualcosa.

Scrivi un Commento

13 − 11 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy