Casilina News
Cronaca

Casalbertone, 4 pusher arrestati: uno di loro nascondeva dosi di droga nelle scarpe

Roma, le attività dei Carabinieri per il contrasto dello spaccio. 10 arresti in 15 giorni

I Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno intensificato i controlli nella zona di Casalbertone, arrestando 4 persone, in poche ore.

In particolare, a finire in manette è stato un 35enne nato in Svizzera, ma residente a Roma, sorpreso a cedere alcune dosi di cocaina ad un 25enne romeno, a sua volta identificato e segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma in qualità di assuntore di droghe.

Il pusher è stato bloccato e trovato in possesso di altre 15 dosi di cocaina e 380 euro ritenuti provento della sua attività illecita. Arrestato anche un 26enne romano, senza occupazione e con precedenti, che, fermato per un controllo, è stato trovato con 8 dosi di hashish nascoste nelle scarpe.

La successiva perquisizione scattata nella sua abitazione ha permesso ai Carabinieri di rinvenire e sequestrare altri 100g di marijuana, 3 piante di cannabis e alcune pasticche di ecstasy. E’ accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato un 47enne romano e un 31enne cittadino del Marocco in esecuzione di due ordinanze di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari cui erano sottoposti. I provvedimenti, con i quali sono stati spediti in carcere, sono scaturiti a seguito delle segnalazioni dei Carabinieri per le reiterate inosservanze della misura cautelare a cui erano sottoposti per reati inerenti gli stupefacenti. Per loro si sono aperte le porte del carcere di Rebibbia.

I Carabinieri hanno deferito amministrativamente 4 cittadini stranieri – due del Bangladesh, un tunisino e un marocchino –  con richiesta di emanazione del divieto di accesso del Questore fino a 2 anni (Daspo Urbano), perché già arrestati e condannati definitivamente per il reato di spaccio, commesso a ridosso degli esercizi commerciali della zona. Nel corso del servizio, i Carabinieri hanno identificato 65 persone e eseguito accertamenti su 38 veicoli.