Casilina News
Motori

Un successo la tappa capitolina del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance

Si è svolta lo scorso 19 maggio a Roma la tappa capitolina del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance, un appuntamento davvero suggestivo dedicato a tutti i “cultori” di queste moto dal fascino senza tempo il quale ha subito suscitato un grande interesse da parte degli appassionati di “due ruote”.

Ricca cornice di pubblico press l’Autodromo di Vallelunga

Questa speciale gara è riuscita a richiamare presso l’Autodromo di Vallelunga una buona cornice di pubblico, composta senz’altro da appassionati di questo brand, ma anche da semplici curiosi.

Il circuito situato a Campagnano di Roma, peraltro, sta ospitando sempre più spesso degli appuntamenti piuttosto innovativi, si pensi ad esempio al fatto che la società RSE Italia consente, nelle date specificate nel calendario disponibile al link rseitalia.it, di guidare una “supercar” su questa celebre pista sotto la rigorosa supervisione di un navigatore.

Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance, una manifestazione itinerante

La gara che ha visto concorrere esclusivamente delle bellissime Moto Guzzi in quel di Roma è stata la seconda tappa del trofeo, il quale è stato organizzato in modo itinerante.

La prima tappa si è svolta presso il circuito di Varano, in quel di Parma, negli scorsi giorni la sfida si è tenuta a Roma, come detto, mentre i prossimi appuntamenti sono fissati per il 23 giugno presso l’Autodromo di Magione, a Perugia, il 1 settembre presso l’Autodromo di Adria, a Rovigo, e infine il 13 ottobre presso l’Autodromo di Misano Adriatico, a Rimini.

Una gara motociclistica molto pittoresca

Al di là dell’aspetto prettamente agonistico, che gli stessi partecipanti non sembrano aver considerato come prioritario, Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance si sta rivelando un appuntamento molto pittoresco, e non solo per le affascinanti moto che ne sono protagoniste.

La gara si è articolata in 60 minuti di “fast endurance” ed è stata inoltre assai scenografica la partenza: l’organizzazione si è infatti ispirata alla tipica partenza in stile Le Mans, la quale prevede che i piloti attraversino di corsa il nastro d’asfalto per mettersi in sella delle loro moto, tutte allineate sul medesimo lato.

Notizie utili per chi vuol partecipare alle prossime tappe

Gli equipaggi sono stati formati da due piloti, per i quali è stato previsto un cambio “pit lane”; alcuni equipaggi hanno optato per l’iscrizione integrale all’intero torneo, dunque faranno tappa in tutte le gare menzionate, altri invece hanno partecipato esclusivamente alla sfida ospitata dall’Autodromo di Vallelunga.

Federmoto ha infatti previsto la possibilità di iscriversi alla singola gara, di conseguenza chi desidera vivere quest’esperienza in sella ad una Moto Guzzi ma è venuto a conoscenza soltanto ora dell’iniziativa, può comunque far riferimento alle tappe successive che abbiamo presentato.

Sul sito Internet ufficiale di Federmoto è ad ogni modo possibile conoscere nel dettaglio tutte le caratteristiche di quest’evento itinerante, nonché consultare il regolamento sportivo e il regolamento tecnico; a tal riguardo è utile sottolineare che l’iscrizione deve avvenire rigorosamente per team, ovvero in coppia, e gli aspiranti partecipanti devono necessariamente tesserarsi presso un moto club tramite il quale ottenere la licenza.

Chi fa domanda d’iscrizione alla sfida può acquistare una Moto Guzzi usufruendo di uno speciale sconto previsto per il trofeo, quanto al kit tecnico d utilizzare sul circuito, la partecipazione alla gara richiede tassativamente un kit allestito dalla ditta Guareschi Moto.

Scrivi un Commento

4 × due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy