Casilina News
Tailorsan
Attualità

GranRoma Shopping apre al pubblico: presente anche l’attore Francesco Montanari (FOTO)

Il nuovo centro commerciale GranRoma, ideato, sviluppato e realizzato dal Gruppo Fresia, ha inaugurato ieri, giovedì 16 maggio.

L’evento si è aperto con la performance dell’attore Francesco Montanari, che ha interpretato un monologo dedicato alle periferie di Roma e alla cultura come strumento di riqualificazione sia a livello umano che urbano. L’attore ha scelto GranRoma per portare avanti il progetto artistico “L’importanza di Leggere i Classici”, per dimostrare che la cultura non è mai antica o fuori moda, perché porterà sempre con sé il suo messaggio universale.

A seguire, il discorso dell’AD del Gruppo Fresia, Elia Federici che, con i ringraziamenti, ha raccontato il progetto di GranRoma e lo ha contestualizzato nell’ampia visione di sviluppo dell’intera area che lo ospita:

“Questo centro sarà il motore economico della zona, presto si darà l’avvio a nuovi lavori nella Tenuta della Mistica dove il Gruppo Fresia si impegnerà a realizzare un centro polifunzionale dedicato all’agricoltura urbana, al benessere, al divertimento e alla sostenibilità, a completamento delle attività già presenti sul territorio della Fondazione

Mistica, che sono nate proprio grazie a questa iniziativa imprenditoriale che è  GranRoma.” E’ intervenuto poi il Presidente del V Municipio, Giovanni Boccuzzi, l’onore del taglio del nastro inaugurale è stato affidato al Presidente della Commissione Commercio, Elisabetta D’Alessandro.

La serata è proseguita con il concerto del noto rapper romano Biondo, reso famoso dalla trasmissione “Amici”. Le persone hanno poi potuto accedere al centro commerciale per esplorare i negozi e fermarsi presso la food court con una terrazza, fiore all’occhiello di GranRoma, con vista sull’affascinante Acquedotto Alessandrino.

Raggiungibile attraverso la Prenestina Bis, all’interno del G.R.A., GranRoma sorge vicino al parco della Tenuta della Mistica e ha una superficie di 40.000 mq. Si sviluppa su tre livelli: un parcheggio seminterrato e due piani dedicati a shopping e ristorazione. In tutto 97 negozi dei settori di abbigliamento, elettronica e arredo per la casaMaisons du Monde è il primo punto vendita a Roma, Zara è presente con uno spazio di

3.200 mq, uno dei più grandi store all’interno di un centro commerciale, e il Gruppo Pam ha scelto GranRoma per inaugurare il suo primo negozio in Italia della nuova insegna Pam city, Calavera Rapido del Gruppo Cremonini, nuovo concept di cucina messicana, è il secondo a Roma.

GRANROMA

Il centro commerciale si sviluppa su tre livelli collegati tra loro da tre serie di tappeti mobili e da due ascensori pubblici e adatti alla fruizione da parte di disabili.

Il centro presenta un GLA (superficie totale affittabile) di circa mq. 31.000, una galleria di mq. 9000 e un parcheggio interrato per un totale di 40.000 mq.

Le aree destinate al parcheggio sono presenti, oltre che al piano interrato, anche in aree esterne poste in aderenza al centro commerciale, per oltre 1.100 posti auto a servizio. Le unità commerciali presenti sono   97, con attività di somministrazione localizzate prevalentemente al primo piano. L’edificio è stato progettato nel rispetto delle normative vigenti, anche per la produzione di energie rinnovabili e con tutti i più moderni sistemi di controllo e di sicurezza.

All’interno del centro sono presenti i principali marchi commerciali dei settori di abbigliamento, elettronica    e arredo per la casa, tra cui Zara, H&M, Mediaworld, Scarpamondo, Cisalfa, Maisons du Monde (il primo negozio a Roma) ed è presente un supermercato, la nuova insegna Pam city del Gruppo Pam. La ristorazione offre una proposta che varia dalla cucina messicana di Calavera agli hamburger di Burger King, dall’italiano Caffè Vergnano al Roadhouse Grill, steakhouse specializzata in carne alla griglia.

GRUPPO FRESIA

Il Gruppo Fresia è un’azienda strutturata che opera sia nella gestione immobiliare in ambito residenziale, commerciale e terziario, sia su tutta la catena del valore dello sviluppo immobiliare, nonché nei settori delle energie rinnovabili ed alberghiero. La missione strategica del Gruppo è lo sviluppo del prodotto    immobiliare nelle sue molteplici forme. L’attività del Gruppo parte dall’ideazione del prodotto fino alla sua completa edificazione, successiva gestione e manutenzione nel tempo. La gran parte degli investimenti del Gruppo sono di lungo termine. Il Gruppo ha in programma lo sviluppo di importanti progettazioni urbanistiche ed edilizie, avvio di nuovi cantieri, su terreni edificabili o in corso di convenzionamento, di proprietà.

TENUTA DELLA MISTICA

La Tenuta della Mistica (86 ettari) è situata tra le vie consolari Prenestina a nord e Labicana a sud (attuale Casilina) Nell’anno 226 D.C. fu costruito il grande Acquedotto Alessandrino, l’undicesimo acquedotto dell’Antica Roma i cui “arcacci” costituiscono i resti storici più visibili della zona. Dopo la Prima guerra mondiale essa fu acquistata da una società di bonifica e nel 1935 fu acquistata da Elia Federici, nonno dell’attuale AD del Gruppo Fresia. Il progetto GranRoma si sviluppa nel cuore della Tenuta della Mistica, costeggiata dall’Acquedotto Alessandrino, in un contesto fortemente agreste anche se all’interno del  Grande Raccordo Anulare della città di Roma. Oltre l’80% della superficie è stata salvaguardata e destinata ad attività agricole e sociali. L’area a margine è stata tuttavia oggetto di importanti opere di urbanizzazione che hanno migliorato significativamente la viabilità della zona. La riqualificazione delle aree in oggetto  anche grazie al collegamento ipotizzato col parco Giovanni Palatucci, può diventare il fulcro di un percorso integrato e fruibile dai quartieri circostanti (Prenestino-Centocelle, Tor Tre Teste e Torre Maura). La Mistica aspira a diventare un centro polifunzionale dedicato all’agricoltura urbana, al benessere fisico e mentale, al divertimento e alla sostenibilità.

Le parole dell’AD Felici

“E’ nostro desiderio istituire anche una biblioteca come punto di riferimento culturale della zona, perché se il centro è il motore economico, la cultura è quello sociale, più si impara e più si ha rispetto e consapevolezza per ciò che ci circonda e per le nostre radici. Da qui la precisa scelta di iniziare con il monologo di Francesco Montanari che è venuto volentieri essendo promotore del progetto “L’importanza di leggere i classici” a dimostrazione che la cultura non è mai fuori moda, perché contiene un messaggio universale. 
Roma ha bisogno di dare sviluppo, lavoro e soprattutto identità alle sue periferie.
La tenuta della Mistica è un posto speciale, ha avuto un’importanza rilevante già in epoca romana, attraversato da insediamenti legionari del V miglio, qui si trovano monumenti archeologici identitari e poco conosciuti il Muraccio del Rischiaro (fortilizio medioevale), e l’Acquedotto Alessandrino, l’undicesimo dell’antica Roma gli studiosi europei hanno cominciato – in particolare l’inglese Thomas Ashby – a investigarla a metà dell’800 e alcuni reperti archeologici si trovano persino al Louvre a Parigi. Questa zona di Roma è rimasta dormiente, con attività agricole, fino al 2012, quando è stata firmata la Convenzione urbanistica che ha permesso di realizzare quanto compiuto ad oggi. 
Il degrado di questi ultimi decenni ha attecchito anche qui ma si può dire che la tendenza ora è stata invertita. La zona vedrà proseguire un importante percorso di riqualificazione e noi ce la metteremo tutta. 
Sono convinto che Roma possa offrire oggi e in futuro grandi opportunità e che ci sia ancora molto da fare, per migliorare la qualità complessiva della Città. Io certamente non smetterò di crederci e porteremo avanti altri numerosi  progetti negli anni a venire.”

Scrivi un Commento

19 + tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy