Casilina News
Attualità

Allerta Coronavirus. Arrivano disposizioni anche in Ciociaria: ecco dove

Ferentino, sospetto caso di Coronavirus ad un'infermiera del 118

Prosegue lo stato di emergenza per il Coronavirus in tutta Italia. Arrivano anche le prime disposizioni in Ciociaria.

Ciociara, ordinanze per il coronavirus: i Sindaci blindano le città

Giornate di apprensione per tutta l’Italia, Ciociaria compresa. Proprio per questo alcuni Sindaci della zona sono intervenuti tramite delle ordinanze invitando la popolazione interessata da spostamenti da e per le zone interessate da focolai di coronavirus a dare immediata comunicazione dei loro movimenti e delle relative date all’ufficio di Polizia locale o alla stazione dei Carabinieri.

Tra i comuni interessati c’è Aquino, Pontecorvo, Sant’Apollinare, Roccasecca e Sant’Andrea del Garigliano e Piedimonte San Germano.

LEGGI ANCHE – PM10 ancora oltre i limiti: tre sforamenti in Ciociaria e tre nella Città Metropolitana di Roma

L’ultimo, in ordine cronologico, è stato Giuseppe Sacco, primo cittadino di Rocca Secca, il quale invita le persone a prestare la massima prudenza e, in caso di necessità, di avvisare l’ufficio della Polizia Locale.

A Pontecorvo, invece, il sindaco Anselmo Rotondo ha sospeso tutte le uscite didattiche e la famosa festa delle mascherine, prevista proprio per oggi, lunedì 25 febbraio, che sarà rinviata a data da destinarsi.

L’ordinanza del Sindaco di Torrice

Il Sindaco di Torrice Mauro Assalti ha emesso un’ordinanza per contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-2019 (Coronavirus).

  • Tutti i cittadini che entrano nel territorio del Comune provenienti o che abbiano soggiornato in Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Liguria sono obbligati a rimanere in quarantena presso la propria abitazione per 14 giorni.
  • Gli stessi cittadini devono comunicare telefonicamente il proprio arrivo o la propria presenza al medico base, alla Asl di Frosinone e all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Torrice.
  • Tutti i cittadini residenti interessati a spostamenti da e per le zone attenzionate dalla presenza di focolai di diffusione del virus, devono immediatamente comunicare al Comando di Polizia Locale o alla Stazione dei Carabinieri di Torrice i loro spostamenti e le relative date.

Lo stesso Sindaco Assalti fa il riepilogo delle misure igieniche di prevenzione per le malattie a diffusione respiratoria.

  • Lavarsi spesso le mani: a tal proposito si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.
  • Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute.
  • Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.
  • Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce.
  • Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, se non prescritti dal medico
  • Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool.
  • Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.
  • Considerare che i prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi.
  • Considerare che gli animali da compagnia non diffondono Coronavirus COVID-19.
  • Evitare contatti ravvicinati.
  • Ricordare che i cittadini che presentino evidenti condizioni sintomatiche ascrivibili a patologie respiratorie, tra cui rientra il Coronavirus, possono contattare il numero 1500, il proprio medico di base e le Asl di riferimento, oppure, solo in caso di reale urgenza, il numero 112. Evitare accessi impropri al pronto soccorso.

Scrivi un Commento

nove + 1 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy